Storie

I Krampus

5 Dicembre 2021

Mi capitò di incontrarli ad una festa a tema medioevale nel castello Formentini a San Floriano del Collio. Erano stati “invitati” perché indubbiamente scenografici e spettacolari e poi incutono quel cupo terrore che siamo soliti attribuire al Medioevo. In realtà non giocavano in casa, il territorio che li tramanda come tradizione è quello della Valcanale e la notte in cui compaiono, scendendo dai boschi, è quella del 5 dicembre. Appena il sole tramonta infatti San Nicolò scompare, lasciando il posto ai Krampus, uomini-caproni scatenati e inquietanti che si destreggiano con rincorse ed inseguimenti alla ricerca dei bambini cattivi. Il loro volto è diabolico, hanno le corna sul cranio e sono ricoperti di pelliccia, impugnano fruste, scuotono campanacci e trascinano catene.

Il rito, tipico di diversi paesi delle Alpi (Sudtirol, Friuli, Austria, Svizzera ma anche Germania, Ungheria e Repubblica Ceca) è incentrato sulla sfilata per le vie del paese. In Friuli, la tradizione è diffusa nella zona del Tarvisiano, Ugovizza, Malborghetto e Pontebba. È così che quella notte sembra non finire mai ed ogni 5 dicembre si rinnova una tradizione antica, capace di restare a lungo nella memoria dei presenti.

You Might Also Like