Storie

Il contadino di un tempo

12 Giugno 2022

Ad Aiello del Friuli c’è il Museo della Civiltà Contadina del Friuli Imperiale con migliaia di oggetti che raccontano come fosse la giornata tipo del contadino friulano. Per me non è stata una scoperta in realtà, ci sono diversi racconti carpiti dalla nonna che ho mentenuto impressi nella memoria. E poca se non nessuna differenza c’era fra la vita di campagna di un tempo, in Veneto o in Friuli Venezia Giulia.
Iniziava di mattina presto perché, per prima cosa, bisognava mungere la mucca per preparare la colazione alla famiglia, ma anche perché poi, la mucca, serviva al contadino (suo amico e padrone) per lavorare nei campi. Una delle cose più belle che conservo gelosamente in casa è la foto di mio papà, bambino, in un campo di grano con una mucca che traina un aratro.

Il latte avanzato dal pasto mattutino era raccolto dal lattaio che passava di casa in casa a prelevarlo con il suo carretto spinto a mano per portarlo in città e venderlo alle massaie che dovevano accudire anch’esse le loro famiglie. Oppure riutilizzato in mille modi per cena. Mentre il contadino era in campagna occupato nelle diverse mansioni, la contadina curava l’orto e la bassa corte – galline, oche, conigli – perché una volta alla settimana tutto questo doveva essere portato al mercato per essere venduto per racimolare qualche soldo.

Nel frattempo i bambini andavano a scuola facendo tragitti anche lunghi a piedi e talvolta con un pezzo di legno nella cartella destinato alla stufa in classe. Alla sera, dopo l’unico pasto caldo della giornata, tutta la famiglia si radunava nella cucina vicino al focolare scoppiettante o nella stalla al tepore della mucca o del cavallo, oppure ancora nei mesi più caldi, sotto il grande albero. Perché in tutti i cortili delle case contadine c’era sempre un grande albero.

Ed era qui che per i più piccoli si svolgeva il momento più bello della giornata: gli anziani raccontavano loro storie spesso inventate ed i bambini giocavano con oggetti semplici che la loro fantasia trasformava in carrozze, soldati o meraviglie straordinarie.

You Might Also Like