Natura

Quando il Carso si tinge di rosso

22 Ottobre 2022

Lo scotano (Cotinus coggygria) veste d’autunno il Carso triestino. Viene chiamato anche “albero della nebbia” in primavera, quando fruttifica, per via dell’aspetto simile ad una nuvola.

Fu una scoperta sapere che il Sommaco è un’altra cosa! Infatti pensavo sempre si trattasse della stessa pianta cioè che fosse quest’ultimo a tingere di rosso il Carso. Fu il preparatissimo Sergio Dolce a spiegarci la differenza tra i due arbusti durante una gita lungo il sentiero dedicato a Tiziana Weiss e ricordo che Guido si soffermò a lungo cercando di mettere ben a fuoco con la telecamera  le foglie dello scotano.  Era il mese di maggio del 2018  (in realtà ricordo perfettamente che giorno era ma questa è un’altra storia ) pertanto gli arbusti erano verdi, ma è quando il clima più freddo si avvicina che ampie zone della landa si tingono di colori che vanno dal giallo oro al rosso porpora.

Se è vero che non c’è una stagione “più bella” in cui valga maggiormente la pena fare una passeggiata sul Carso, è vero anche che, è nella stagione autunnale, che questo territorio ci scalda maggiormente il cuore.

Foto © Lucio Ulian

You Might Also Like